Primavera, i miei desideri -più o meno realizzabili-

basew

 

Primavera, voglia di cambiamento, di aria fresca e pulita, e soprattutto diversa, voglia di leggerezza e delicatezza.
1.Candele di diptyque alla mimosa o alla violetta.
2.Un week end al mare in Versilia col cielo azzurro, le temperature attorno ai venti gradi, i giri in bicicletta con la focaccia nel cestino e un pranzo nel ristorante in paese a base di pesce.
3.Piantare il basilico in tazzine d’altri tempi e sentire il suo odore inebriante
4.Avere il colpo di fulmine per una camicia di jeans, come dico io, che è là fuori che mi sta aspettando!
5.Una passeggiata lungo la Senna…o anche ai Jardin du Luxembourg.
6.Essere travolta
7.La biografia di Madame de Pompadour…perché da una donna che nonostante le sue origini borghesi è diventata l’amante del re c’è sicuramente da imparare.
8.Un abiti in pizzo, magari bianco, appena sotto le ginocchia
9. Un profumo nuovo, che sia un “coup de cœur” alla prima annusata
10. Una tracollina, in cuoio, magari firmata Ralph Lauren
11. Sentire nell’aria l’odore del gelsomino
12. Avere una casa a Marina di Pietrasanta. Di quelle piccole, in una via tranquilla, con le persiane e un piccolo pergolato con una bouganville…o anche un glicine…o anche un gelsomino.
13. Più righe e pois per tutti! Ma anche più bianco e blu navy, più celeste e giallo e rosso.
14. Più tempo per leggere e per guardare i miei film preferiti.
15. Una gonna a pieghe (ma poi, mi starà bene??) blu con applicazioni in cristallo.
16. Tulipani e peonie per me.
17. L’abbonamento alle mie riviste preferite così da non dovermele più scarrozzare in giro quando le compro.
18. L’amore, quello vero, quello che ti fa battere forte il cuore, sbarluccicare gli occhi e sentire le gambe molli. Quello che ti fa arrossire e sorridere al tempo stesso, quello che ti fa pensare “me lo merito! È lui, siamo noi” e non “mi accontento”.
19. Di vedere di nuovo le nuvole bianche che corrono in cielo.

bougainvillePianterampicanti_leffettoscenograficodelglicinePianterampicanti_ilgelsomino

Valentino, l’adv 2013/’14: come in un quadro fiammingo

La ragazza con l’orecchino di perla: a questo penso quando vedo sulle pagine dei giorni la campagna stampa di Valentino. Alla ragazza con l’orecchino di perla, o meglio alla Ragazza col turbante, dipinta dal Veermer nell’Olanda del 1665-’66, alla luce che illumina soltanto il soggetto dipinto su un fondale nero.
C’è Veermer ma anche Van Eyck dietro all’adv della maison italiana scattata dal duo Inez e Vinoodh che, guarda caso, sono proprio olandesi: insomma la pittura fiamminga, le posizioni statiche ma al contempo intime rese tali anche dall’uso particolare della luce che dona romanticismo, e quasi un pizzico di magia, alle opere. L’attenzione, se non quasi l’ossesione verso il più piccolo dettaglio, avete presente il Ritratto dei coniugi Arnolfini ?, la rappresentazione delle nature morte tutto richiama alla pittura olandese del XVII secolo.
Un’ispirazione non casuale che spiega anche la bellissima collezione invernale, seducentemente casta, e la scelta di modelle dalla bellezza diafana, dieci personaggi quasi ognuna che racconta la sua storia.

Valentino e le minaudières haute couture: ossessione del giorno

Donne+scarpe, donne+borse= due binomi assolutamente imprescindibili, due evergreen del mondo.
E se aggiungessi anche donne+Valentino? O ancora donne+ minaudières di Valentino? L’amore, anzi no, l’ossessione femminile allora raggiunge i massimi livelli!
Le minaudières di Valentino create per la collezione di haute couture del prossimo autunno-inverno sono infatti dei veri e propri capolavori! Realizzate interamente in madreperla, hanno gli hardware in oro e la chiusura decorata con animali marini arricchiti da pietre dure e coralli. Dei veri e propri capolavori!

Valentino, precollezione pe 2014: pizzi, righe e camouflage

Valentino_014_2000Valentino_016_2000Valentino_025_2000

Oooohhh quant’è adorabile questa collezione!! Righe marinare, rosse-bianche-blu, jeans e magliette bianche, shorts in pizzo e pantaloni a palazzo, gonne e abitini leggeri e svolazzanti perfetti per la sera mentre per le grandi occasioni quegli abiti lunghi nel modello a cui ormai ci hanno abituato Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli. E poi quelle botte di colore che ravvivano anche il look più classico…
L’unica cosa che non mi piace? Quelle continue borchie..basta!!!

Valentino_026_2000Valentino_032_2000Valentino_038_2000Valentino_050_2000Valentino_054_2000Valentino_055_2000Valentino_058_2000Valentino_059_2000Valentino_060_2000

MET Ball 2013: i look beauty -Colpo di Fulmine!-

diane-kruger-15-63240anne-hathaway_GAjanuary-jones-1-63241

Diane Kruger: io voglio trovare un solo look, anche uno solo me ne basta, in cui questa donna non mi piaccia! Coda bassa bionda, punte rosa acceso, smoky eye sul verde scuro e quell’orecchino a serpente che sale sull’orecchio…splendida!
Anne Hathaway: wow! Tra l’abito di Valentino e questo nuovo biondo platino, Anne ha dato una svolta grintosa niente male!
January Jones: Grafico e graffiante l’eyeliner steso soltanto lungo l’angolo interno dell’occhio e la parte esterna.
Sienna Miller: super borchiata, di Burberry vestita, mi piace!!
Nicole Ritchie: wow!! La chioma bianco-argento l’adoro!!! Non mi fa impazzire il rossetto però.
Ronney Mara: Splendida!

sienna-miller-5-63224nicole-richie-3-63225rooney-mara_GA

 

Repetto, Valentino e Le Minor: pois e righe -L’erba voglio!-

Senzanome

Righe e pois, blu, bianco, rosso e celeste: sì lo so, soltanto sabato ho parlato dello stile St. Tropez decantandolo come comodo e perfetto per l’inizio della bella stagione (anche se qui tarda ad arrivare), ora rieccomi di nuovo qui a desiderare nuovamente ballerine, espadrillas e mariniere a manica lunga.

Ballerine, Repetto a righe celeste e bianche: a Milano sono da Excelsior e alla Rinascente, 175€
Espadrillas Pop Pois Collection di Valentino, 320€
Mariniere, Le Minor che si trova solo a Parigi o in Bretagna o sull’e-commerce, 48€ (il prezzo non cambia)

Camicia bianca: come la indossi??

How to wear a white shirt this season

Adoro la camicia bianca! Facile da indossa, versatile, ha mille e più anime, può essere indossata veramente con tutto basta scegliere il modello giusto, dal classico jeans ai pantaloni a sigaretta, da quelli maschili alla gonna a matita, da quella a ruota a quella lunga lunga: insomma, una camicia bianca è per la vita!
Qualche idea?
838403-1_lsaint-laurent-444042_0x440
Pantaloni: taglio maschile, stile un pò preppy e camicia classica, magari arricchita da qualche ruches sul davanti; bohémien-rock, con tanto di jabot e maxi fiocco attorno al collo ma con pantalone in pelle nera.

gucci-3893116_0x440 mulberry-2524771_0x440
Total white: la camicia diventa architettonica, leggermente più lunga, quasi una casacca se indossata con pantlaoni morbidi oppure da smoking se portata con il completo più elegante del guardaroba in versione bianca.

838405-1_l 838411-1_l
Preziosità: con una gonna lunga o con un modello prezioso, con ricami di  paillettes, la camicia bianca è perfetta per entrambe perchè sdrammatizza e risolve l’inconveniente del “cosa mi metto con una gonna di lustrini??”

agnes-b-016-956106_0x440 givenchy-180278_0x440
Da giorno: con la classica gonna, si punta sull’effetto sorpresa magari scegliendo un modello di camicia più sfizioso.

ralph-lauren-coll-1437938_0x440 rochas-382454_0x440
Sbarazzina: con una gonna a ruota o sotto un abito da cui si intravede il colletto bianco.