A Parigi la mostra di Dries Van Noten

foto-2 copia

 

Ci sono stilisti che raccontano un mondo, una visione personale, un’interpretazione; sono quei designer che ogni volta fanno compiere un viaggio attraverso le loro creazioni, nulla di concettuale o celebrare, destinato a pochi, ma comunque raffinato e colto; sono quegli stilisti che con una collezione ti fanno compiere un viaggio nello spazio o nel tempo, in una serie di reinterpretazioni e rimandi. Dries Van Noten è tra questi. Dries Van Noten è tra quei stilisti che oggi ti porta in Oriente, domani in una foresta pluviale, poi in un quadro fiammingo o ancora in Messico. Oppure che mescola tutto assieme, in infiniti rimandi, per un risultato che lascia sempre di stucco; sono riconoscibili le sue fonti d’ispirazione e spaziano dagli orientalismi al punk, dalla natura più lussureggiante ai riflessi delle luci notturne di una metropoli. La sua donna è coltamente seducente e sensuale, il suo uomo è un dandy inglese che ama Oscar Wilde e che si scatena con David Bowie. Ori, ricami preziosi realizzati a mano in India, artigianalità soprattutto, piume, strass e tessuti lavorati che emergono dal buio delle stanze del Musée d’Arts Decoratifs, tra quadri, spezzoni di film, abiti di Chanel o Dior da cui trarre ispirazione e fiori, una foresta lussureggiante di orchidee e di un verde brillante.

foto-2 copia 2 foto-2

fotofoto copia

Dries Van Noten: S/S 2014 -Colpo al cuore-

Una meraviglia! Richiami etnici, boho, vagamente dandy, opulenti il tutto perfettamente mixato ed equilibrato: le stelle a fianco di pois rossi, esotiche nappine e decorazioni di conchiglie, tessuti pesanti che si alternano alla leggerezza delle sete e delle garze, ruches e fantasie sovrapposte. E poi quelle collane e quegli occhiali tondi…splendido!

Camicia bianca: come la indossi??

How to wear a white shirt this season

Adoro la camicia bianca! Facile da indossa, versatile, ha mille e più anime, può essere indossata veramente con tutto basta scegliere il modello giusto, dal classico jeans ai pantaloni a sigaretta, da quelli maschili alla gonna a matita, da quella a ruota a quella lunga lunga: insomma, una camicia bianca è per la vita!
Qualche idea?
838403-1_lsaint-laurent-444042_0x440
Pantaloni: taglio maschile, stile un pò preppy e camicia classica, magari arricchita da qualche ruches sul davanti; bohémien-rock, con tanto di jabot e maxi fiocco attorno al collo ma con pantalone in pelle nera.

gucci-3893116_0x440 mulberry-2524771_0x440
Total white: la camicia diventa architettonica, leggermente più lunga, quasi una casacca se indossata con pantlaoni morbidi oppure da smoking se portata con il completo più elegante del guardaroba in versione bianca.

838405-1_l 838411-1_l
Preziosità: con una gonna lunga o con un modello prezioso, con ricami di  paillettes, la camicia bianca è perfetta per entrambe perchè sdrammatizza e risolve l’inconveniente del “cosa mi metto con una gonna di lustrini??”

agnes-b-016-956106_0x440 givenchy-180278_0x440
Da giorno: con la classica gonna, si punta sull’effetto sorpresa magari scegliendo un modello di camicia più sfizioso.

ralph-lauren-coll-1437938_0x440 rochas-382454_0x440
Sbarazzina: con una gonna a ruota o sotto un abito da cui si intravede il colletto bianco.

Chanel, Cèline, Hermès, Paul Smith, Dries Van Noten: il capello si nasconde -Da copiare-

2

Quando indosso sciarpa e cappotto lascio sempre i capelli infilati dentro, non so perchè è un vizio: se piove o nevica evito che mi si bagnino e l’effetto pieno che creano, un pò simile a un carrè, mi piace molto. Un dettaglio visto anche in passerella durante le sfilate del prossimo autunno-inverno: è comodo, pratico e dona fascino e allure.
Quindi sciarpe in fuori, colletti alzati e capelli in dentro!

Orecchini bijoux: meglio se grandi -Autunno/inverno 2013-’14-

goop-web-582x58

Grandi, anzi no maxi, appariscenti, strani: gli orecchini della prossima stagione saranno bizzarri e mi piace! Chandelier, per non passare inosservate, pieni di cristialli e gemme, super lavorati, lunghi fin oltre le spalle oppure che si arrampicano su per tutto l’orecchio, da portare da soli o in coppia, in oro o in argento, per il giorno o per la sera.

Paris Fashion Week, Dries Van Noten: righe, fiori e piume -Colpo di Fulmine-

DRI_4682

Il mio amore per Dries Van Noten è pari quasi a quello per Ralph Lauren: non c’è collezione che non mi piaccia, cappotto o pantalone che non vorrei, piccoli dettagli da cui trarre ispirazione che non copierei. Lo stilista belga mescola sapientemente maschile e femminile, gioca con il guardaroba di lui, con stoffe e tessuti provenienti da mondi lontani ed esotici, con applicazioni vezzose, con modi nuovi di indossare gli accessori facendo un mix&match di fantasie e generi uncio e graditissimo!
IN: le piume, rade, applicate a dei punti luce, i dettagli perfettamente imitabili come la sciarpa legata in quel modo, la collana di cristalli appoggiata sopra al collo e una camicia indossata sotto a un maglioso a collo alto (cosa che personalmente già faccio!), il mix di differenti stampe.
OUT: le stringate, troppo massicce e poco femminili, il mix&match di fantasie difficile da copiare e da rendere credibile come fa DVN.

DRI_4912

DRI_5149DRI_5277

Tendenza scarpe: la top 5 della p-e 2013

scarpe

Dopo le borse, ecco le scarpe:
.Rasoterra: sono l’ideale per chi, come me, semplicemente ama le ballerine&Co o è un pò impedita sui tacchi. In barba a tutti quegli uomini che pensano che una donna senza tacchi non sia realmente femminile (mai cosa fu più falsa!), questa primavera si camminerà anche rasoterra grazie ad accattivanti stringate e ballerine.
giorgio armani  marc-jacobs miu miu
Le stringate bianche di Giorgio Armani, le ballerine di Marc Jacobs e chanel di Miu Miu.

.Mezzo Tacco e Tacco Quadrato: sono la giusta via di mezzo tra chi non ama il rasoterra ma nemmeno svettare su tacchi a spillo. Erano spariti da un pò, ma mezzo tacco e tacco quadrato sono ora tornati.
chloé fendi lv
Il tacco quadrato di Chloé, quello decorato di Fendi e il mezzo tacco di Louis Vuitton.

.La classica decollété  con tanto di punta lunga e affusolata.
christian dior paris dior dvn haider ackermann
I modelli eleganti di Christian Dior, quello geometrico di Dries Van Noten e la versione assassina di Haider Ackermann.

.Con il cinturino alla caviglia: è un modello un pò difficile, semplicemente perchè presuppone delle belle caviglie sottili.
gucci lanvin nina-riccistella-mccartney
Spesso cinturino per Gucci, sottilissimo per Lanvin e Nina Ricci, con zeppa per Stella McCartney.

.La zeppa: comoda, anche se forse un pò poco elegante, divertente soprattutto in vacanza.
burberry dolce&gabbana valentino
Bagliori metallici per Burberry, disegnate per Dolce&Gabbana, trasparenti per Valentino.

Le borse della pe 2013 e i prezzi: pochette, a tracolla, da Lady o a bauletto

borse

Sono il secondo accessorio più amato dalle donne dopo le scarpe: le borse piacciono a tutte e donano a tutte. Ecco alcuni dei modelli più accativanti e sfiziosi per la nuova stagione:
.Trasparenze
Sono coloratissime, in pvc e ricordano molto le gelatine multicolor: a mano, a tracolla, pochette, quest’anno le borse trasparenti faranno furore e doneranno un tocco frizzante anche al look più noioso!
burberry fendi marc-by-marc-jacobs stella mccartney
Il bauletto multicolor di Burberry (Blaze Bag, 2.195€), il modello con dettagli trasparenti di Fendi, la tracolla di Marc by Marc Jacobs e la pochette simile a una pietra preziosa di Stella McCartney.

.Pochette
Divertenti o eleganti, ironiche o classiche, la pochette è ormai un classico senza tempo, l’ideale per la sera anche se ci sono modelli che possono essere perfetti anche per il giorno.
céline céline2 chanel-toy-bag
Sono color crema le pochette morbide di Céline mentre ricorda i Lego quella di Chanel.

dvn gucci lanvin
Di un fucsia acceso per Gucci, piccola e preziosa, che ricorda la boccetta di un profumo per Lanvin.

.A mano
Come le signore di una volta che passeggiavano con la loro borsetta sotto braccio.
chloè dolce&gabbana jason wu marc-jacobs
Dall’allure tipicamente parigino il modello di Chloè (Amelia, 2850€) mentre è balneare quella a righe di Dolce&Gabbana (Dolce Bag, 1.150€), ricorda una cappelliera quella di Jason Wu ed è essenziale quella di Marc Jacobs.
prada rlvictoria beckham
Con grandi margherite bianche la borsa di Prada, dal sapore latino quella di Ralph Lauren (1850€), raffinata la versione di Victoria Beckham.

.Capienti
Sono perfette per tutte i giorni e per contenere il nostro piccolo, grande mondo. All’occorenza però non sfiguarano anche la sera.

bottega-veneta fendi 2  marni miu miu
L’intreccio di Bottega Veneta si arricchisce di frange, sono geometriche quelle di Fendi (2Jours, 1800€) e Marni, morbida quella di Miu Miu.

.I grandi classici
Sono loro, i grandi classici sempre presenti in ogni collezioni, con piccole variazioni ma immutabili.

dior hermès lv
La Diorissimo si tinge di giallo pastello, la Birkin di Hermès nella versione da viaggio, e il bauletto Louis Vuitton nella stampa Damier.

Moda uomo 2013/’14: quello che vorrei nel mio guardaroba -Parte 2-

uomo

Dopo aver rubato dal guardaroba di un milanese, ruberei da quello di un parigino:

-la maxi cartellina in pelle blu e marrone da abbinare alla giacca color smeraldo di Paul Smith.
-il maxi pull cammello con punti luce che abbinerei a una gonna svolazzante per un gioco di pesi differenti (e anche perchè un uomo con quel maglione lo troverei un tantino ridicolo) visto da Dries Van Noten.
-il cappottino color macaron un pò svasatino e con ricami tono-su-tono firmato Comme des Garçons per un look bon-ton.
-la vestaglia in seta blu notte con dettagli neri…sensuale! sfoggiata dagli uomini di Louis Vuitton.
-la giacca d’ispirazione settecentesca con profili dorati in chiave rock…molto Heidi Slimane, Saint Laurent.
-il completo in seta con fantasie paisley sul bordeaux che userei come pigiama, sempre di Dries Van Noten, oppure abbinato in alternativa a un’ampia e comoda maglia blu a manica lunga in seta.
-l’abbinamento grigio antracite e vinaccia visto da Hermès.
– i cappotti blu, quello melange blu notte con allacciatura laterale e quello dal sapore più militare con bottoni argento di Hermès.
– il borsone da week end di Louis Vuitton: non con il classico Monogram ma in tessuto blu con ricami colorati che ricordano un mondo fantastico e dettagli in pelle cioccolato.
-tutto il look di Maison martin Margiela: i pantaloni ampi e morbidi portati con un giubbetto in pelle aderente per bilanciare e una sciarpa grande e voluminosa.
-uno smoking ma non classico bensì blu scuro, con camicia e papillon in tinta da indossare con stringate nere come da Valentino.

dries van notenmaison martin margielavalentino
Dries Van Noten, Maison Martin Margiela, Valentino.

dries van noten 4hermèslouis vuitton2
Dries Van Noten, Hermès, Louis Vuitton.