Occhiali da sole e lenti colorate: meditazione in atto!

AdR-spektre

Occhiali con lenti specchiate per la bella stagione: si-no-forse?
Per strada inizio a vederne parecchi e oggi su Vogue è uscito un pezzo su questa tenenza…fanno molto anni ’80 e “non voglio passare inosservata” però danno sicuramente un tocco di personalità! Ci medito sopra!

jessica-albaocchiali-specchio-01-00230605000076h occhiali-specchio-99-259345-000009h

Primavera, i miei desideri -più o meno realizzabili-

basew

 

Primavera, voglia di cambiamento, di aria fresca e pulita, e soprattutto diversa, voglia di leggerezza e delicatezza.
1.Candele di diptyque alla mimosa o alla violetta.
2.Un week end al mare in Versilia col cielo azzurro, le temperature attorno ai venti gradi, i giri in bicicletta con la focaccia nel cestino e un pranzo nel ristorante in paese a base di pesce.
3.Piantare il basilico in tazzine d’altri tempi e sentire il suo odore inebriante
4.Avere il colpo di fulmine per una camicia di jeans, come dico io, che è là fuori che mi sta aspettando!
5.Una passeggiata lungo la Senna…o anche ai Jardin du Luxembourg.
6.Essere travolta
7.La biografia di Madame de Pompadour…perché da una donna che nonostante le sue origini borghesi è diventata l’amante del re c’è sicuramente da imparare.
8.Un abiti in pizzo, magari bianco, appena sotto le ginocchia
9. Un profumo nuovo, che sia un “coup de cœur” alla prima annusata
10. Una tracollina, in cuoio, magari firmata Ralph Lauren
11. Sentire nell’aria l’odore del gelsomino
12. Avere una casa a Marina di Pietrasanta. Di quelle piccole, in una via tranquilla, con le persiane e un piccolo pergolato con una bouganville…o anche un glicine…o anche un gelsomino.
13. Più righe e pois per tutti! Ma anche più bianco e blu navy, più celeste e giallo e rosso.
14. Più tempo per leggere e per guardare i miei film preferiti.
15. Una gonna a pieghe (ma poi, mi starà bene??) blu con applicazioni in cristallo.
16. Tulipani e peonie per me.
17. L’abbonamento alle mie riviste preferite così da non dovermele più scarrozzare in giro quando le compro.
18. L’amore, quello vero, quello che ti fa battere forte il cuore, sbarluccicare gli occhi e sentire le gambe molli. Quello che ti fa arrossire e sorridere al tempo stesso, quello che ti fa pensare “me lo merito! È lui, siamo noi” e non “mi accontento”.
19. Di vedere di nuovo le nuvole bianche che corrono in cielo.

bougainvillePianterampicanti_leffettoscenograficodelglicinePianterampicanti_ilgelsomino

Chanel Parfum Bottle Clutch -Vorrei ma decisamente non posso!-

WTFSG-perfumeclutch-chanel

Un paio di settimana fa, camminando nel Quadrilatero, sono passata davanti alla boutique di Chanel e ho avuto un colpo di fulmine: una tracollina in plexiglass a forma di boccetta di profumo. Era lì, l’iconico flacone del N°5 e di Coco Noir, trasformato in una deliziosa clutch da portare a mano o a tracolla. Era amore, inutile negarlo! La Chanel Parfum Bottle Clutch ha fatto il suo smagliante debutto lo scorso maggio durante la sfilata della Cruise Collection a Singapore. Un amore il nostro, quello tra me e la clutch in versione nera, che però è durato quanto un battito di ciglia, tanto intenso quanto veloce e che si è del tutto spento dopo aver visto il prezzo: oltre 6000 euro. Decisamente troppo!

Tatuaggio: piccolo e discreto. Quelli più carini -Colpo di Fulmine-

Non ho un tatuaggio…forse, più che la paura degli aghi e il discreto terrore del dolore, è soprattutto il fattore permanente che mi lascia perplessa: l’idea che un disegno possa restare sulla mia pelle per sempre, indelebile, mi frena tantissimo. Senza poi contare che non saprei bene cosa tatuarmi e dove; in realtà, in effetti, un paio di idee le avrei anche ma non hanno un significato sono semplicemente cose che mi piacciono. Non sono nomi di figli, iniziali che rappresentano un grande amore (per carità, sfiga vuole che magari poco tempo dopo ci si lascia pure) o una bella amicizia, nè simboli particolari con chissà quale significato intrinseco, non sarebbero neppure fatti in un momento particolare della mia vita, tutti fattori che solitamente si celano dietro a un tatuaggio. Se dovessi farmi tatuare, al momento, lo farei perchè mi va, niente di più. E anche questo un pò mi frena: la voglia di un momento…e a me piace quando invece c’è dietro una storia, un ricordo, un avvenimento…
Certo è che su una cosa sono più che sicura: sarebbe un tatuaggio piccolo, anzi piccolissimo, di quelli che si scoprono un pò per caso quasi, in un momento particolare, in un punto dove non ti aspetti…una cosa discreta, riservata e non invadente, che ti dimentichi di avere e che porti con non-chalance, che non ti costringe a doverlo nascondere o mimetizzare. E’ un’idea che mi frulla per la testa già da un pò, così come il piercing







Ray-Ban e nuove tonalità: ed è subito estate! -Colpo di Fulmine!-

lunettesrb_162258541_north_545x

Ma quanto mi piacciono i nuovi colori della Ray-Ban!!! Da brava “classicona” quale sono nel momento in cui ho comprato i miei primi occhiali da sole “seri” sono andata, senza pensarci troppo sopra, sui Ray-Ban e precisamente sul modello Aviator: tondeggianti ma non troppo, con una sottilissima montatura, eleganti ma sportivi quindi perfetti per essere sfoggiati in qualsiasi situazione. E, in barba a tutti gli altri che ho nel cassetto, alla fine i miei fidati Aviator con montatura dorata e lente verde inglese mi accompagnano ormai da anni, nonostante continui a innamorarmi ogni stagione di nuovi modelli legati però a tendenze passeggere. A differenza degli Aviator, loro no, sono degli evergreen. Anche se, a volte, un guizzo in più non guasta: sarà per questo che, complice un’estate in cui forse più di altri anni si possono maggiormente osare colori accesi e accostamenti audaci, anche il marchio di occhiali si è adeguato presentando tre nuovi modelli. Che, a voler ben guardare, non hanno nulla di particolare se non il colore delle lenti: arancio vitaminico, verde prato e turchese. Una botta di vita non indifferente! La montatura resta sempre dorata, così come il modello è sempre lo stesso di tre differenti dimensioni,  mentre il colpo d’occhio è dato dalle tre diverse tonalità di cui, sinceramente, non saprei quale scegliere perchè son tutte molto belle. Non resta che provarli!

Kartell, Max&Co, peonie e profumi: la wishlist del mio compleanno

comple

Per il prossimo 22 febbraio:
.Gli abitini svolazzanti neri, con frange e lustrini, di Ralph Lauren e Nina Ricci, il completo pantalone nero-camicia trasparente nera con maxi fiocco-giacca ricamata in bronzo di Saint Laurent, la gonna grafica black&white di Max&Co.
.Il Borsalino con ala 3 di 7.5 cm e un diario Smythson color Blue Panama (anche se so già che faticherei a usarlo perchè mi piace troppo e mi dispiacerebbe).
.La pazienza di applicare, uno ad uno, degli strass sulla bocca per vedere l’effetto e una veletta di Maison Michel perchè “non si sa mai!”.
dior uscire con labbra cosìmaison michel
.Una Louis Ghost disegnata da Philippe Starck per Kartell.
.Un mazzo dei miei fiori preferiti, le peonie, purchè non arancioni!!
.Cafè Rose della collezione Jardin Noir di Tom Ford.
.Backstage Dior, coffee table book che raccoglie le foto più belle dei backstage di Dior haute couture durante l’era Galliano.
backstage-dior-libro
.Una manicure di un elegante rosso, magari fatta con le amiche così si spettegola un pò!
.L’abbonamento vita natural durante a Self Service!
. La bourgie trasparente di Kartell e il classico maglione a V (o anche a collo tondo) blu in cashmere di Ralph Lauren.
bourgie_crystal1215825_10151161572676896_16070912_n
. Il disegno di Garance Dorè e l’adv di Oscar de la Renta da appendere in camera.

odlr

La Haut à Courroies Gold Hardware sulla passerella maschile di Hermès -Il mio amore continua…-

Ne avevo già parlato e ora lo confermo: la Haut à Courroies Gold Hardware è bellissima! E per la prossima estate Hermès ha sfoggiato due nuovi modelli: dettagli in pelle e in tessuto con banda centrale a contrasto, bluette per il panna e grigio per la versione perla.
Splendide

Shopping bag Ralph Lauren -Colpo di Fulmine-

Siamo alle solite: l’ennesimo colpo di fulmine per l’ennesima borsa! Se dovessi comprare tutte quelle che mi piacciono i casi sono due: o esco di casa io oppure lascio loro sul pianerottolo!
Comunque, oggi tocca a una shopping bag bianco latte firmata Ralph Lauren: morbida, comoda, capiente, in pelle, ha una lavorazione realizzata a laser ed è arricchita da tanti piccoli charms oltre ad aver i profili tagliati a vivo.

Ralph Lauren Collection, € 1.250

Il trench bianco di Burberry -Vorrei…ma non posso-

Il bianco è tra i colori prediletti della bella stagione, fresco, leggero e impalpabile, fa subito pensare all’estate. E se il bianco colorasse ogni cosa, persino un capo iconico come il trench di Burberry?
E’ quello che deve aver pensato Christopher Bailey che per il mese di maggio ha pensato a un guardaroba interamente white, con un unico accenno di colore dato dal grigio perla. Una collezione interamente bianca, dal jeans alla T-shirt, pensata per lui e per lei e che rivoluziona anche il classico trench, non più nell’iconico color beige ma in un abbagliante white con grandi bottoni dorati. Ed è subito amore.

Trench Coat con collo oversize, Burberry Brit. € 895.00.

La D Bag firmata Tod’s -Colpo di Fulmine!-

Ha una linea morbida, sportiva ma al contempo elegante, è realizzata in pregiatissimi materiali, come il pitone e il coccodrillo, ma il tratto distintivo è il colore: turchese, viola intenso, rosa acceso, giallo sole, verde bosco e arancione. Tonalità vitaminiche che fanno subito estate e che colorano la D-Bag di Tod’s. Il modello è capiente, è disponibile in due misure, mini e grande, a seconda dell’uso, ed è corredata da due manici, perfetta da portare a mano o sotto braccio. E tra tutti i colori, il mio preferito è decisamente l’azzurro…colpo di fulmine!

Il prezzo di questo mio “colpo di fulmine” varia a seconda del materiale:
il modello in pitone piccolo € 1.610 mentre quello grande € 2.320; il bauletto in coccodrillo va dai € 19.000 per quello medio ai € 22.000 per quello grande.
Entra di diritto nella categoria dei “Vorrei, ma non posso….”.