Zaha Hadid per Stuart Weitzman e Hat-ology: la domenica pomeriggio a Milano

Faccio mea culpa: come ho fatto a perdermi il nuovo progetto milanese di Zaha Hadid e una mostra sui cappelli non lo so, tant’è…anche ai migliori capita! Ma rimedio subito!
Dunque, Stuart Weitzman ha inaugurato la sua nuova boutique milanese, in via Sant’Andrea, realizzata niente di meno che dall’archistar Zaha Hadid, super mega “architetta” di origine irachena le cui opere sono caratterizzate da linee, a volte dritte altre sinuose, che creano spazi dall’allure futuristico quasi, come delle enormi navicelle spaziali. Ed è così anche il nuovo negozio del designer tedesco nei toni del bianco, oro pallido e acciaio; insomma, se non per le creazioni di Weiztman questa boutique merita una visita solo per l’architettura avvenieristica della Hadid, al momento impegnata nella progettazione dello stadio olimpico per Tokyo 2020.


Poco più avanti invece c’è Palazzo Morando che fino al 30 novembre ospiterà Hat-ology, una bellissima mostra dedicata ad Anna Piaggi e al suo amore per i cappelli. Si possono vedere 60 degli oltre 600 copricapi che la famosa giornalista, scomparsa nell’agosto 2012, ha collezionato firmati dai più grandi nomi, oltre alle creazioni realizzate in esclusiva dal “cappellaio matto” Stephen Jones. Modelli provocatori, visionari e assolutamente riconoscibili che hanno donato quel “quid” in più allo stile inconfondibile di Anna Piaggi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...