Parigi, uomo pe 2014: dubbi e perplessità


Saint Laurent, Dries Van Noten, Lanvin

Le sfilate uomo pe 2014 a Parigi si sono concluse e ora si passa all’haute couture. Ma vorrei restare un attimo ancora sul guardaroba maschile della prossima stagione: ho visto cose che, sono sincera, mi hanno fatto un pò rabbrividire!
Creare una collezione uomo penso sia molto più difficile di quella per donna: il guardaroba maschile è, diciamocelo, più banale rispetto a quello femminile, le tonalità spesso sono sempre un pò tutte uguali e sbizzarrirsi diventa assai difficile. Però, c’è sempre un “però”, penso anche che debba esserci un limite..sarà che forse parto da un presupposto sbagliato, sarà che evito tutti quei gridolini da “amazing” a “oohh, wonderful” tipici di certi giornalisti che gridano all’avanguardia e al miracolo ma sinceramente davanti all’uomo in gonna o strizzato dentro a un paio di pantaloni super-iper-mega aderenti penso che se il mio fidanzato dovesse presentarsi così semplicemente non sarebbe il mio fidanzato. E non è questione di capire qualcosa di moda o meno, di ispirazione che lo stilista ha avuto in una notte buia e tempestosa o di chissà quale retaggio, anzi no “background”, ha alle spalle: l’uomo così per me è ridicolo, mi spiace.
Il problema però è che questa volta a questi passi falsi sono caduti anche dei miti, almeno secondo me, tipo Dries Van Noten che ha ricoperto i suoi modelli di stampe floreali che, diciamocelo, nemmeno la terribile zia di Harry Potter; per non parlare di Alber Elbaz, creatore di meraviglie quando si tratta di donne e di shorts inguinali quando si tratta di uomini o di Raf Simmons che opta per delle calzette a metà polpaccio che ormai nemmeno più i turisti tedeschi in vacanza a Igea Marina (almeno, spero!). E poi c’è Saint Laurent ormai per me una garanzia in fatto di contestazione: i suoi “uomini” sono maciati (ma va??) e la sua ispirazione è il rock (ma dai??) in chiave glam (mai visto finora eh…).
Chissà quale uomo hanno in mente tutti i direttori creativi quando pensano queste collezioni…intendo uomini quotidiani, quelli che si incrociano per strada.


Saint Laurent, Lanvin, Comme des Garçons

Dries Van Noten, Rick Owens, Dior Homme

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...