La cold cream: la ricetta per realizzare una crema mani antifreddo

Ieri scrivendo un articolo mi sono imbattuta nelle “cold cream”, delle creme mani realizzate con acqua e che restano quindi molto più rinfrescanti rispetto a quelle realizzate solo con oli essenziali; una ricetta risalente all’antica Roma ma registrata solo nel corso del Novecento e perfetta per tutte le persone che, come me, hanno problemi di secchezza di mani, specie durante l’inverno. In commercio esistono però ho trovato la ricetta anche se non l’ho mai provata però se qualcuno volesse cimentarsi magari durante queste vacanze…

Ricetta:
20 gr di Olio di Oliva
20 gr di Olio di Riso
10 gr di Olio di Jojoba
5 gr di Burro di Karitè
5 gr di Burro di Cacao ( chiaro )
20 gr di Cera d’Api
20 gr di Acqua di Rose ( o 20 gr di acqua distillata )

Dopo aver pesato con precisione tutti gli ingredienti , fate sciogliere dolcemente la cera , oli e burri a bagnomaria ; contemporaneamente fate scaldare l’acqua di rose.Una volta sciolti , togliete dal fuoco e , frullando ,versate a filo l’acqua di rose , poco alla volta , fino ad esaurimento. Frullate , frullate fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea. A questo punto, la temperatura della crema, sarà leggermente calata. Attenzione perchè questo è un momento cruciale per la buona riuscita : continuate a miscelare, con l’aiuto di un cucchiaino o di una spatola.
IMPORTANTE: aspettare che la Cold Cream si raffreddi naturalmente con lentezza: se cerchiamo di raffreddarla velocemente una parte dell’acqua si separerà in piccole goccioline e addio crema !
Il colore della crema , mano a mano cambierà , diventando sempre più chiaro , fino ad un bianco panna. Trasferitela in un contenitore ben pulito e usatela ogni qual volta le vostre mani chiedono aiuto. La Cold Cream è a tutti gli effetti una preparazione molto unta, che però, grazie alla cera d’api, si asciuga sulla pelle lasciandola nutrita, vellutata e asciutta. Può essere adatta come crema notte nei periodi freddi o per pelli molto secche e sfruttate, e ripara egregiamente mani e piedi screpolati. Non necessita di conservanti , ma tenendola fuori dal frigo dura poco; uno o due mesi al massimo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...