Thom Browne, il surrealista -P/E 2013, New York-

Non so se vi è mai capitato di guardare una sfilata di Thom Browne: è surreale, geniale, assurda e originale, tutto allo stesso tempo. Idee che hanno origini da visioni passate e che vengono reinterpretate dallo stilista americano; come per la p-e 2013 la cui collezione trae spunto dai Triadisches Ballett ideati dal tedesco Bauhaus Oskar Schlemmer negli anni Venti. Lo spettacolo, diviso in tre atti, aveva come protagonisti dei ballerini che, grazie sopratutto ai loro costumi ingombranti, assumevano movenze meccaniche quasi, come se fossero delle marionette nelle mani del burattinaio.
E’ a questa atmosfera, ai colori caldi e accesi che poi virano al nero e al bianco e che metaforicamente rappresentano la caduta dell’uomo verso la Prima Guerra Mondiale, che Thom Browne si è ispirato per la sua collezione, aggiungendoci ovviamente la sua personale interpretazione.
Ballerine d’ispirazione futurista fanno da sfondo alle modelle che indossano abiti dalle forme più bizzare, in un perfetto mix&match di tessuti e fantasie: motivi scozzeri, pois ma anche divertenti balene decorano le creazioni dello stilista e che sfilano in uno spazio allestito come un’installazione.

 

One thought on “Thom Browne, il surrealista -P/E 2013, New York-

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...