Ralph Lauren e l’America Latina -P/E 2013, New York-

Tutto ebbe inizio con un ritratto in bianco e nero di Diana Vreeland scattato in Arizona nel 1942 da Louise Dahl Wolfe: il futuro direttore di Vogue US veniva ritratta con in testa un cappello gaucho e una rosa appoggiata dietro l’orecchio. Un look semplice ma che richiamava al mondo latino, all’America meridionale, alla cultura messicana e a quella argentina, al tango e alle coperte dei Navajo; il tutto unito a uno spirito bohemien e romantico. E’ questa l’anima della collezione di Ralph Lauren che, forse per la prima volta, si discosta dal mondo anglosassone e wasp per abbracciarne uno più colorato e caloroso.
Turchese e rosso passione, stampe floreali e tessuti multicolor, ricami dorati e ruches che decorano le spalle come i tradizionali abiti messicani. E poi cappelli gaucho che ricordano la pampa argentina ma anche il basco che dona un certo non so chè di bohemien e romantico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...