Biancaneve e il Cacciatore: i costumi della regina Ravenna

Se vi aspettate la classica fiaba di Biancaneve o una versione più ironica e divertente come quella con Julia Roberts non andate a vederlo. Biancaneve e il Cacciatore è tutt’altro: cupo, dark e gotico, è un film in cui l’azione è predominante e i momenti romantici in pratica totalmente inesistenti. Un film con una scenografia, la Gran Bretagna, pazzesca, una bella colonna sonora e una regina cattiva interpretata da Charlize Theron che più cattiva di così è veramente difficile immaginare. Ma sono soprattutto i costumi, in modo particolare di Ravenna, la vera chicca.
Realizzati dal premio Oscar Colleen Atwood, premiata per Alice in Wonderlan, Memorie di una Geisha e Chicago, la costumista ha veramente dato il meglio di sè nel realizzare gli abiti indossati dalla perfida, e talmente tanto bella da risultare inquietante, Theron. Ricordano molto lo stile romantico decadente che caratterizza Alexander McQueen: forme strutturate, grazie ai corsetti, e gonne lunghe, creazioni elaborate fatte di strascichi e mantelli tutti arricchiti da dettagli che rimandano al suo lato malvagio, come le ossa che enfatizzano le spalline dell’abito da sposa o il dettaglio del collo di un abito in cui si riconoscono ossa di coleottero mentre in un altro si trovano ali di scarabeo; le corone sono tutte in stile romanico, alle dita porta anelli d’argento che finiscono con lunghissimi artigli, al collo un mix di collane lunghe e collarini mentre gli orecchini sono tutti lunghi e dalla foggia medioevale.
Ma le due creazioni più belle, delle dodici sfoggiata dalla Theron, sono un abito in maglia metallica con manica ampia e il bellissimo mantello in piume: del valore di 20 mila sterline, il mantello è stato realizzato con piume di gallo tagliate tutte a mano, sagomate seguendo le cuciture del capo e sono occorse all’incirca quattro settimane per ultimarlo. Nella storia, questo mantello ha un ruolo centrale per il personaggio di Ravenna: attraverso esso non solo si trasforma in centinaia di corvi ma metaforicamente rappresenta il raggiungimento del culmine della sua follia e malvagità.
Si può dire che la regina malvagia di Charline Theron è sicuramente un’amante dell’alta moda, viste le creazioni da lei indossate.

Opinione personale: benchè Kristen Steward non sia poi malaccio nel ruolo di Biancaneve (se in Twilight è monoespressiva, qua almeno si sbizzarisce con altre 2-3 espressioni) affermare che possa superare in bellezza Charlize Theron così da giustificare la morte della regina cattiva per mano di Biancaneve è alquanto azzardato, se non ridicolo a mio avviso. Allo stesso modo, benchè abbia amato la matrigna di Julia Roberts, così autoironica e burrosa, in confronto alla sudafricana scompare anche Pretty Woman.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...