Dolce&Gabbana uomo P/E 2013 -Neorealismo siculo-

Non c’è che dire: il duo stilistico sa come fare le cose in grande. Non era bastata la festa di paese al ritmo di Mambo Italiano organizzata per la collezione femminile della p-e 2012, ora Dolce&Gabbana hanno puntato direttamente alla Sicilia più vera. Sulla passerella sono scesi siciliani doc, scelti in oltre 3 mesi di casting fatti in giro per l’isola, tra Messina, Catania e Palermo, per riuscire a portare in passerella la vera sicilianità: 72 uomini, il più piccolo di 7 anni e il più anziano di 43, scelti non tanto per l’avvenenza quanto per la loro fierezza e la vanità di essere siculi. E allora eccoli lì, camminare a passo svelto sulla passerella, sguardo fisso e serio, con la genuità tipica di chi non fa il modello di professione; e in sottofondo un’orchestra di paese che suona mazzarano, chitarra e tamburello mentre sullo sfondo i fichi d’India e il Mediterraneo. Un pò Malena, un pò Baaria, si racconta la Sicilia degli anni Cinquanta ma, soprattutto, il duo stilistico vuole raccontare l’Italia delle origini, attaccata e affezionata alle proprie radici e tradizioni. Un vero e proprio kolossal che stupisce e coinvolge, anche se contribuisce ad alimentare l’immagine “pizza, fichi e mandolino” che gli stranieri hanno del nostro paese e che penso dovremmo lasciarci alla spalle per andare oltre.
Ma tant’è, ode comunque al merito di Domenico Dolce e Stefano Gabbana di saper sempre ricreare il mito dell’Italia allegra, fiera e vanitosa che, a quanto pare, risulta molto vincente. Con buona pace della collezione, passata un pò in secondo piano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...