Sulla Pasqua, lo star bene e il relax -Immagine di Stile-

TuttoPuòSuccedere

Ecco che cosa ho voglia di fare quest’anno a Pasqua specie visto che è previsto brutto tempo: pigiama, abiti comodi, semplici ma di quelli gustosi che ti soddisfano, atmosfera rilassata ma elegante e, perché no, un po’ di musica francese in sottofondo. Ah, la persona speciale non può mancare: l’innamorato, gli amici, se stessi…

Occhiali da sole e lenti colorate: meditazione in atto!

AdR-spektre

Occhiali con lenti specchiate per la bella stagione: si-no-forse?
Per strada inizio a vederne parecchi e oggi su Vogue è uscito un pezzo su questa tenenza…fanno molto anni ’80 e “non voglio passare inosservata” però danno sicuramente un tocco di personalità! Ci medito sopra!

jessica-albaocchiali-specchio-01-00230605000076h occhiali-specchio-99-259345-000009h

Ballerine cielo e tracolline rosse: Zara e LolitaMilano -Ispirazione del mese-

1538789_10203350896001449_1644931986_n

Quelle ballerine che avevi adocchiato da un po’ di tempo alla fine le compri, in uno dei tuoi colori preferiti e con tanto di piccoli strass applicati, e le metti con quella tracollina rossa con bordi fucsia e la squillante scritta “bonjour!” che, se anche l’hai comprata da Zara, l’hai però presa nel negozio di Rue de Rivoli e acquista subito tutto un altro sapore. E poi il rosso e il celeste scopri che stanno bene assieme e che ti piacciono proprio! E allora inizi così un nuovo mese, con un pezzettino di cielo e uno di Parigi.

Arredamento: il bagno pieno di personalità -Immagini di Stile-

Bagno-00-cover

Ah, quanto mi piacciono quei bagni che, più che definirli tali, ormai li chiamerei “salle de bain” come fanno i francesi. Mi ripeto, lo so, però non posso farci nulla quando mi capita sotto gli occhi la foto di un “bagno” originale e particolare non posso far a meno di restare incantata; quadri, fotografie, candele, collezioni varie, ammennicoli che spuntano da chissà quale mercatino vintage…adoro tutto questo perché dà personalità e carattere a una stanza della casa che altrimenti sarebbe “anonima”.

Ralph’s -Indirizzi di Stile a Parigi-

 

foto-3foto-2 copia 2

Non è il solito “Indirizzi di Stile a Milano”, all’ombra della Madonnina; no, questa volta mi spingo oltre le Alpi, a Parigi e precisamente sulla Rive Gauche, la riva degli artisti e degli scrittori, il lato bohémien della Ville Lumière. È qui, precisamente in uno dei due boulevard principali, il St. Germain, che si trova il posto di cui vi parlerò: Ralph’s.
Da Ralph, alias Ralph Lauren, ci si va a qualsiasi ora del giorno perché si fa colazione, il brunch, si pranza, l’aperitivo e la cena, è all’interno di un palazzo tipicamente parigino restaurato dallo stilista americano e durante la bella stagione si può mangiare fuori, nel cortile interno su cui si affaccia lo store (il più grande d’Europa). L’arredamento è in puro stile Ralph Lauren con rimandi alla Vecchia Inghilterra, boiserie alle pareti, quadri con scene di caccia e grandi cuscini scozzesi mentre eleganti rose rosse e bianche candele emanano una luce soffusa creando un’atmosfera suggestiva e anche romantica. La cucina è quella tipicamente americana: mai mangiato hamburger così buoni, la carne pare provenire dal ranch nel Colorato dello stilista stesso, accompagnate ovviamente dalle classiche french fries e il tutto servito su delicati piatti bianchi firmati e in cestinetti in argento. Nel menù sono presenti anche piatti di pesce, tra cui il salmone dell’Atlantico e una grigliata del Maine.
Non proprio economico, ma fattibile per una sera, Ralph’s è uno di quei posti eleganti ma comunque non impettiti, merito forse del tipo di cucina, in cui passare una romantica serata oppure andare anche in compagnia di amici. In ogni caso si deve prenotare.

Il mio consiglio? L’hamburger St. Germain e la brownies ;)

foto-2 copiafoto-2

Primavera, i miei desideri -più o meno realizzabili-

basew

 

Primavera, voglia di cambiamento, di aria fresca e pulita, e soprattutto diversa, voglia di leggerezza e delicatezza.
1.Candele di diptyque alla mimosa o alla violetta.
2.Un week end al mare in Versilia col cielo azzurro, le temperature attorno ai venti gradi, i giri in bicicletta con la focaccia nel cestino e un pranzo nel ristorante in paese a base di pesce.
3.Piantare il basilico in tazzine d’altri tempi e sentire il suo odore inebriante
4.Avere il colpo di fulmine per una camicia di jeans, come dico io, che è là fuori che mi sta aspettando!
5.Una passeggiata lungo la Senna…o anche ai Jardin du Luxembourg.
6.Essere travolta
7.La biografia di Madame de Pompadour…perché da una donna che nonostante le sue origini borghesi è diventata l’amante del re c’è sicuramente da imparare.
8.Un abiti in pizzo, magari bianco, appena sotto le ginocchia
9. Un profumo nuovo, che sia un “coup de cœur” alla prima annusata
10. Una tracollina, in cuoio, magari firmata Ralph Lauren
11. Sentire nell’aria l’odore del gelsomino
12. Avere una casa a Marina di Pietrasanta. Di quelle piccole, in una via tranquilla, con le persiane e un piccolo pergolato con una bouganville…o anche un glicine…o anche un gelsomino.
13. Più righe e pois per tutti! Ma anche più bianco e blu navy, più celeste e giallo e rosso.
14. Più tempo per leggere e per guardare i miei film preferiti.
15. Una gonna a pieghe (ma poi, mi starà bene??) blu con applicazioni in cristallo.
16. Tulipani e peonie per me.
17. L’abbonamento alle mie riviste preferite così da non dovermele più scarrozzare in giro quando le compro.
18. L’amore, quello vero, quello che ti fa battere forte il cuore, sbarluccicare gli occhi e sentire le gambe molli. Quello che ti fa arrossire e sorridere al tempo stesso, quello che ti fa pensare “me lo merito! È lui, siamo noi” e non “mi accontento”.
19. Di vedere di nuovo le nuvole bianche che corrono in cielo.

bougainvillePianterampicanti_leffettoscenograficodelglicinePianterampicanti_ilgelsomino

A Parigi la mostra di Dries Van Noten

foto-2 copia

 

Ci sono stilisti che raccontano un mondo, una visione personale, un’interpretazione; sono quei designer che ogni volta fanno compiere un viaggio attraverso le loro creazioni, nulla di concettuale o celebrare, destinato a pochi, ma comunque raffinato e colto; sono quegli stilisti che con una collezione ti fanno compiere un viaggio nello spazio o nel tempo, in una serie di reinterpretazioni e rimandi. Dries Van Noten è tra questi. Dries Van Noten è tra quei stilisti che oggi ti porta in Oriente, domani in una foresta pluviale, poi in un quadro fiammingo o ancora in Messico. Oppure che mescola tutto assieme, in infiniti rimandi, per un risultato che lascia sempre di stucco; sono riconoscibili le sue fonti d’ispirazione e spaziano dagli orientalismi al punk, dalla natura più lussureggiante ai riflessi delle luci notturne di una metropoli. La sua donna è coltamente seducente e sensuale, il suo uomo è un dandy inglese che ama Oscar Wilde e che si scatena con David Bowie. Ori, ricami preziosi realizzati a mano in India, artigianalità soprattutto, piume, strass e tessuti lavorati che emergono dal buio delle stanze del Musée d’Arts Decoratifs, tra quadri, spezzoni di film, abiti di Chanel o Dior da cui trarre ispirazione e fiori, una foresta lussureggiante di orchidee e di un verde brillante.

foto-2 copia 2 foto-2

fotofoto copia

Ralph Lauren & Rinascente: una nuova bag in esclusiva

RL TOTE LOGO

 

 

Pensate già alla primavera nonostante la continua pioggia e magari avete voglia di comprare qualcosa di primaverile? Non che per fare shopping ci sa bisogno di una scusa, anzi, però avere una motivazione in più può farci sentire meno in colpa! ;)
Per questo tra gli acquisti primaverili possibili c’è la nuova bag di Ralph Lauren: si chiama Ralph Lauren Logo Tote, è in canvas nera con dettagli e manici in pelle bianca, in tinta con la grande scritta Ralph, ed è un’edizione limitata disponibile solo alla Rinascente a Milano dal 25 febbraio al 6 marzo. La forma è capiente, e ricorda un po’ quelle sfoggiate negli anni Sessanta sulla Costa Azzurra incarnandone così lo spirito, leggero e divertente.